Valsavarenche

Valsavarenche (1.540 m) si trova in una stretta e selvaggia valle fra pendii boscosi, dominata dal maestoso anfiteatro naturale del Gran Paradiso, l’unico “4.000” interamente italiano. Situata nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso, Valsavarenche è una località frequentata principalmente dagli escursionisti, attirati dai numerosi sentieri che si snodano all’interno dell’area protetta, dove è facile imbattersi in animali selvatici come camosci, stambecchi, marmotte, volpi. Buona parte dei tracciati ancora oggi utilizzati furono fatti costruire dai reali di Casa Savoia che qui venivano a caccia.

COSA VEDERE
● Il Centro Visitatori di Valsavarenche a Dégioz, che sviluppa il tema dei predatori, in particolare la lince.
● Il Centro Visitatori Acqua e Biodiversità di Rovenaud, un luogo dedicato alla ricerca scientifica e all’educazione ambientale sui temi di conservazione degli ecosistemi acquatici.
● Il Museo della Resistenza di Rovenaud, in memoria di Emile Chanoux e Federico Chabod, entrambi originari di questa vallata e padri fondatori dell’autonomia regionale del dopoguerra.
● I villaggi di Nex e Tignet, uno dei più bei complessi di costruzioni tradizionali in Valle d’Aosta dove sono conservati molti granai di legno risalenti al XV-XVII secolo.

NATURA E SPORT
In inverno Valsavarenche diventa la meta ideale di chi cerca la quiete dello sci di fondo, sci alpinismo e delle passeggiate con racchette da neve.
In estate, il trekking la fa da padrona attraverso la fitta rete sentieristica che propone moltissimi itinerari: dalle passeggiate più semplici come il sentiero natura che collega le frazioni di Fenille e Eaux-Rousses, alle escursioni più impegnative lungo le mulattiere reali che salgono verso i casotti dei guardaparco all’interno dell’area protetta.
Numerosissime sono anche le mete alpinistiche, tra le quali la più conosciuta è sicuramente l’ascensione alla vetta del Gran Paradiso.
Per i più coraggiosi, vale la pena provare in un’unica esperienza il canyoning e l’arrampicata al Parco avventura “Le Gordze du Terré”, per un percorso mozzafiato lungo le sponde rocciose del torrente Savara.

FESTE E TRADIZIONI
● La Fiha di Civet, la sagra del camoscio che si tiene il secondo sabato del mese di agosto. La carne, messa a marinare per alcuni giorni in abbondante vino aromatizzato con spezie, viene poi stufata dando origine ad un piatto dal sapore particolarmente robusto e aromatico, tipico delle zone di montagna.
● La Festa delle guide alpine si celebra ogni anno il 15 di agosto con dimostrazioni di arrampicata, iniziative di intrattenimento e fiaccolata.

PER I PIU PICCOLI
Durante l’estate, presso il Centro Visitatori “Acqua e Biodiversità” di Rovenaud, i bambini hanno l’occasione di osservare da vicino alcuni esemplari di lontra per approfondire e conoscere l’importanza della conservazione e dell’equilibrio tra uomo e ambiente.
All’interno del Centro Visitatori di Valsavarenche a Dégioz, lo “Spazio Lupo” permette ai più piccoli di conoscere questo misterioso animale attraverso giochi e video interattivi.
A poca distanza, è presente un parco giochi.

IDENTIKIT
Abitanti: 170
Altitudine: 1.540 m
Come arrivare coi mezzi pubblici: Valsavarenche è raggiungibile da Villeneuve in autobus con la linea “Villeneuve-Valsavarenche”. Gli orari sono consultabili sul sito della compagnia SAVDA

 
Meteo
Meteo

Dettagli
Aosta
°C
°C
Aree turistiche
Aree turistiche

Monte Bianco

Aosta e dintorni

Gran S. Bernardo

Gran Paradiso

Monte Rosa

Monte Cervino

Valle Centrale

Webcam
Webcam
Cogne

Mappa webcam       Località
Saint Nicolas

Mappa webcam       Località
Rhemes Notre Dame

Mappa webcam       Località
Valgrisenche

Mappa webcam       Località
Valsavarenche

Mappa webcam       Località