Courmayeur

Courmayeur si estende ai piedi del massiccio del Monte Bianco, in un anfiteatro verdeggiante cinto da foreste di conifere, montagne e ghiacciai.
Pur essendo una località turistica di rilevanza internazionale, Courmayeur conserva un’atmosfera alpina autentica, che si avverte sia passeggiando tra i negozi del centro sia nei villaggi che circondano l’abitato principale e che si spingono fino alla testa della valle centrale, dove la Dora della Val Veny e la Dora della Val Ferret confluiscono nella Dora Baltea.
L’atmosfera alpina si ritrova anche negli alberghi e nelle altre strutture ricettive — dall’albergo di lusso al rifugio alpino e al campeggio —, nei caffè storici del centro e nei ristoranti sulle piste: a Courmayeur accoglienza, amore per la tradizione e rispetto dell’architettura locale sono curati nel dettaglio.

COSA VEDERE
Santuario di Notre-Dame de la Guérison: posta all’ingresso della Val Veny, letteralmente ai piedi del ghiacciaio della Brenva, questa chiesetta – dice la tradizione – è teatro, dal ‘600, di guarigioni miracolose. Nell’edificio attuale, del 1867, le pareti sono interamente tappezzate di ex voto, stampelle e doni portati dai fedeli miracolati.
Chiesa parrocchiale dei Santi Pantaleone e Valentino: il suo campanile, verosimilmente edificato tra l’XI e il XII secolo, ha una cuspide, modificata in un secondo tempo ed esempio rarissimo in Valle d’Aosta, a forma di tiara a ricordo, sembra, del soggiorno dei papi ad Avignone. Il tempio, risalente al Settecento, ospita, tutti del XVIII secolo: un interessante altare maggiore in marmo nero, una tela raffigurante il martirio di San Sebastiano e una singolare tela ex voto, che si ispira all’invasione da parte delle truppe francesi della Valle d’Aosta, invasione che risparmiò Courmayeur.
Museo Alpino Duca degli Abruzzi: per conoscere le grandi imprese che hanno segnato la storia dell’alpinismo, non può mancare una visita a questo museo, inaugurato nel 1929. Sono qui raccolti documenti, cimeli e attrezzature da scalata. La Società Guide Alpine di Courmayeur, nata nel 1850, è la più antica d’Italia.

NATURA E SPORT
Luogo privilegiato che comprende due vallate laterali che confluiscono in un’ampia conca ai piedi del massiccio del Monte Bianco, Courmayeur è una scenografia naturale di paesaggi spettacolari e variegati, che permettono attività sportive rilassanti o adrenaliniche, d’estate come in inverno.
Chi dice Courmayeur dice Monte Bianco. Conquistata la vetta della montagna nel 1786, Courmayeur è una delle capitali storiche dell’alpinismo e dell’escursionismo di montagna. Ancor oggi le pareti del gigante bianco costituiscono la meta più ambita per gli alpinisti di tutto il mondo. Oggigiorno però il Monte Bianco non è una prerogativa dei soli alpinisti. Chiunque infatti può avvicinarsi alle sue vette grazie all’avveniristica funivia Skyway. Dai 1300 metri di Entrèves si raggiungono dapprima i quasi 2200 del Pavillon du Mont Fréty, ove sorge il giardino botanico alpino Saussurea e quindi i 3466 metri di Punta Helbronner.
Le due vallate laterali sono paradisi naturali e racchiudono paesaggi diversi, mutevoli nel corso delle stagioni. In estate, ad esempio, la Val Veny offre paesaggi molto vari da Entrèves fino al Col de La Seigne, al confine con la Savoia. Costeggiando il ghiacciaio della Brenva, la vallata si presenta all’imbocco stretta, selvaggia e aspra, per poi trasformarsi in un’ampia conca pianeggiante. Sul fronte del ghiacciaio si è formato un laghetto, racchiuso dalla sua morena. Dallo specchio d’acqua si può assistere ai movimenti del ghiacciaio che ogni tanto lascia cadere blocchi nell’acqua formando piccoli iceberg. Anche la vallata gemella, la Val Ferret, regala esperienze indimenticabili, come semplicemente passeggiare o fare sci di fondo al cospetto delle magnifiche Grandes Jorasses.
Quanto alla stagione fredda, il comprensorio di sci alpino di Courmayeur è frequentato da sciatori di tutto il mondo. Il domaine Chécrouit-Val Veny, sovrastato dalla catena del Monte Bianco si estende su 100 Km tra piste tradizionali e fuori pista. Di quest’ultima disciplina sono eccezionali la discesa sul ghiacciaio del Toula e la discesa della Vallée Blanche, che attraversa il ghiacciaio della Mer de Glace per raggiungere Chamonix, sul versante francese del Monte Bianco.
Sono comunque innumerevoli gli sport della neve che si possono praticare a Courmayeur, come le fat bikes o i giri cani da slitta, visto che la materia prima non manca mai!
Località perfettamente attrezzata per tutti gli sport, Courmayeur dispone, ad esempio, di un palazzetto dello sport con patinoire accessibile tutto l’anno. All’aperto della Val Ferret, invece, è presente un’area sportivo-ricreativa, accessibile sia in estate sia in inverno.

FESTE E TRADIZIONI
Celtica: Courmayeur e la splendida cornice del bosco del Peuterey, in Val Veny, accolgono questa festa internazionale di musica, arte e cultura celtica, la più alta d’Europa.
Foire de la Pâquerette: il Lunedì dell’Angelo, il centro del paese viene invaso da bancarelle che presentano opere d’artigianato locale, siano essi oggetti d’uso quotidiano per la casa, sculture, oggetti decorativi.

PER I PIÙ PICCOLI
In estate come in inverno, le possibilità di svago per i bambini sono innumerevoli. Neanche a dirlo, sulle piste di questa località i bambini possono apprendere i classici sport montani, ma anche la tavola, telemark, stile libero e fuori pista, accompagnati dai maestri di due scuole di sci. Il Fun Park Dolonne, adatto ai bambini e agli adulti, è un’attrattiva molto gettonata sia per la sua posizione strategica prossima alla telecabina sia per i servizi offerti. Durante la stagione invernale è uno snowpark che dispone di un campo da sci per principianti, piste per slittini e ciambelloni, giostra, gonfiabili, oltre a un noleggio di bici da neve, bob, come pure ristoranti e bar. In estate invece offre trampolini elastici, gonfiabili, pista con ciambelle, vasca con palline, mini parete di arrampicata, carrucola tirolese, accampamento indiano, sabbiera e altri giochi di equilibrio e agilità. Anche il parco giochi Club des Sports, nell’omonima area sportiva della Val Ferret, è un paradiso per i bimbi. In inverno, vi si trovano piste di bob con volante e slittini ed è possibile noleggiare motoslitte e bici da neve. In estate ci sono tappeti elastici, mini golf, strutture per il tiro con l’arco, ping-pong, calcio balilla, altalene, scivoli, una piccola parete d’arrampicata ed è possibile noleggiare mini quad e monopattini elettrici e bici di ogni tipo. Per gli adolescenti c’è il paintball.
Un’altra attrazione esclusiva della Courmayeur estiva è una piscina riscaldata posta a 1750 metri, nelle verdi praterie di Plan Chécrouit, raggiungibile a piedi o in telecabina da Dolonne.
In questa località è possibile poi praticare equitazione, grazie a CheVal d’Aoste Mont Blanc.
Il capoluogo e le sue frazioni dispongono poi di vari parchi gioco. A Courmayeur sono infine presenti due ludoteche/mini clubs.

IDENTIKIT
Abitanti: 2700
Altitudine: 1224 m
Come arrivare con i mezzi pubblici: Giunti in treno o pullman ad Aosta, si prende il bus a destinazione di Courmayeur.

 
Meteo
Meteo

Dettagli
Aosta
°C
°C
Aree turistiche
Aree turistiche

Monte Bianco

Aosta e dintorni

Gran S. Bernardo

Gran Paradiso

Monte Rosa

Monte Cervino

Valle Centrale

Webcam
Webcam
Arpy

Mappa webcam       Località
Courmayeur - Courba Dzeleuna

Mappa webcam       Località
Courmayeur - Punta Helbronner

Mappa webcam       Località
Courmayeur - Val Ferret

Mappa webcam       Località
La Thuile

Mappa webcam       Località