La Thuile

Adagiata in una vasta conca alla confluenza di due torrenti e circondata da fitte foreste, La Thuile è dominata da alte montagne ed estesi ghiacciai. La sua posizione è strategica, perché si trova lungo la strada internazionale che collega la Valle d’Aosta alla Francia attraverso il Colle del Piccolo San Bernardo.
Oltre alle bellezze paesaggistiche e naturali, La Thuile è un luogo d’eccezione dal punto di vista storico, essendo un punto di passaggio frequentato sin dalla preistoria, in epoca romana, nel Medioevo e nell’era moderna. Di queste testimonianze del passato si ha piena contezza visitando il Colle del Piccolo San Bernardo, ma tutto il territorio comunale è ricco di interesse e coinvolge sempre ogni visitatore.

COSA VEDERE
Cromlech: enigmatico cerchio di 46 pietre al Colle del Piccolo San Bernardo, alla frontiera tra Valle d’Aosta e Savoia che risale al I millennio a.C.
Chiesa parrocchiale di San Nicola: l’edificio è stato ricostruito nei secoli XV e XVIII a seguito delle devastazioni delle truppe francesi ed è stato decorato dell’immediato secondo dopoguerra. Notevoli il crocifisso del XV secolo, che sovrasta l’altare, e il tabernacolo settecentesco. Vale la pena visitare il museo di arte sacra che custodisce statuaria e oreficeria dal XIII al XIX secolo.
Maison-Musée Berton: l’eclettica collezione, donata dai fratelli Berton al comune, include circa 200 pezzi originali d’artigianato oltre ad elementi architettonici, stampe, disegni e oggetti d’arte sacra. A questi si aggiungono più di 4000 libri, buona parte dei quali di letteratura valdostana.

NATURA E SPORT
In estate, La Thuile è un paradiso per l’escursionismo, sia per l’estensione e la varietà della sua rete di sentieri sia per il valore naturale e paesaggistico dei suoi luoghi. Anche il visitatore più disattento potrà rendersi subito conto dell’eccezionalità del paesaggio circostante. Dalle spettacolari cascate del Ruitor fino al pescoso lago Verney, dal vallone di Youlaz a quello di Orgères, fino alla grande montagna che sovrasta il comune, il Rutor, al cui fianco si sviluppa un esteso ghiacciaio, dove inizia il regno degli alpinisti.
Seguendo la plurimillenaria strada che conduce oltralpe, fino a quando i boschi di conifere lasciano spazio a un vasto altopiano, si arriva al Piccolo San Bernardo. Qui la prateria alpina, dai colori sempre mutevoli, assume connotati quasi mistici, punteggiata com’è da testimonianze umane remote. Si va dal cerchio di pietre dell’età del ferro dal significato ancora ignoto a vestigia che vanno dall’epoca romana, al Medioevo, sino all’ultima guerra. Si può proseguire oltre l’ospizio, fino al giardino botanico Chanousia, che ospita le specie vegetali più tipiche di queste terre alte.
Il passato minerario di La Thuile è perfettamente visibile ai nostri giorni e una serie di itinerari permettono di visitare ruderi e infrastrutture delle miniere di carbone e argento.
La Thuile si contraddistingue poi per il suo vasto Bike Park internazionale, servito da numerosi impianti di risalita. Esso si sviluppa per oltre 200 km con oltre 1200 metri di dislivello e annovera itinerari per tutte le difficoltà, dai percorsi di discesa sul versante valdostano e vari itinerari di cross country ed enduro nel versante savoiardo. Validi maestri consentono di affrontare in tutta sicurezza questi percorsi.
La Thuile dispone anche di un centro sportivo con campo di calcio, calcetto, tennis, palestra e un’ area giochi per bambini.
È in inverno che La Thuile assume un carattere del tutto diverso. Uno dei suoi fiori all’occhiello è il vasto comprensorio internazionale per lo sci alpino, collegato a La Rosière, in Francia. Uno dei più grandi delle Alpi occidentali con i suoi 160 km di piste, l’Espace San Bernardo è aperto fino a primavera inoltrata per gli sciatori di tutti i livelli, freeriders, e anche snowkiters. A disposizione degli amanti della tavola, a La Rosière c’è uno snowpark.
Anche i fondisti trovano soddisfazione nei tre anelli di diverse difficoltà, per un totale di 11 km.
A La Thuile è anche presente il servizio di heliski per raggiungere rapidamente la neve incontaminata del Rutor e del Miravidi.
È infine a disposizione, in inverno come in estate, una piscina coperta.

FESTE E TRADIZIONI
Solstizio d’estate al Cromlech del Piccolo San Bernardo: la magia del solstizio d’estate al Cromlech regala un’esperienza speciale vissuta da un punto di osservazione astronomica privilegiato. Al calar del sole, nuvole permettendo, dietro la sella di Lancebranlette un’ombra avanza e disegna all’interno del cerchio del Cromlech particolari contorni.
Fête des Bergers al Colle del Piccolo San Bernardo: organizzata ogni due anni la domenica che segue Ferragosto, è un appuntamento che ricorda il passato, quando i pastori valdostani incontravano i loro omologhi savoiardi per il mercato del bestiame. Ai nostri giorni, la festa è diventata un atteso appuntamento anche per i turisti, durante il quale si svolge pure una delle eliminatorie della “Bataille de Reines”.
Festa di Santa Margherita al Rutor: dal villaggio di La Joux si sale verso il rifugio Deffeyes per poi dirigersi alla cappellina di San Grato e Santa Margherita, eretta su una roccia a picco sul lago per scongiurare le inondazioni che flagellarono i paesi a valle a partire dal XVI secolo.

PER I PIÙ PICCOLI
Oltre ad accompagnare i loro genitori sui sentieri più facili, che sono davvero tanti e tutti ricchi di sorprese come laghi o cascate, i bambini possono arrivare in quota anche grazie agli impianti di risalita e raggiungere un’area panoramica con una piscina scoperta riscaldata. Oppure possono partecipare al campo scuola di mountain bike per imparare a scendere i pendii su due ruote o, per i più piccoli, provare la bici senza pedali. O ancora possono stare a contatto con cavalli e pony grazie alle attività organizzate dal locale maneggio.
Il Fun Park è un parco giochi dove i bimbi trovano un castello gonfiabile, un tappetto elastico, mini jeep, tiro con l’arco e ping pong.
In inverno, i bambini possono scendere sulle piste più facili guidati dai maestri della Scuola di sci o divertirsi al parco giochi sulla neve provvisto di gonfiabili e tappeti. Varie attività ludiche sono organizzate dalla Maison-musée Berton o al Mini club. Sono a loro disposizione, infine, gli spazi della piscina coperta.

IDENTIKIT
Abitanti: 800
Altitudine: 1441 m
Come arrivare con i mezzi pubblici: Giunti in pullman a Pré-Saint-Didier da Aosta, si prende il bus per La Thuile.

 
Meteo
Meteo

Dettagli
Aosta
°C
°C
Aree turistiche
Aree turistiche

Monte Bianco

Aosta e dintorni

Gran S. Bernardo

Gran Paradiso

Monte Rosa

Monte Cervino

Valle Centrale

Webcam
Webcam
Arpy

Mappa webcam       Località
Courmayeur - Courba Dzeleuna

Mappa webcam       Località
Courmayeur - Punta Helbronner

Mappa webcam       Località
Courmayeur - Val Ferret

Mappa webcam       Località
La Thuile

Mappa webcam       Località